Per molti doveva vincere lui il Festival di Sanremo, invece è arrivato solo secondo dietro al trio di tenori de “Il Volo”. E’ Filippo Neviani, in arte Nek, vincitore morale sul palco dell’Ariston con la sua canzone “Fatti avanti amore“.

Ad un’intervista a “Vanity Fair” il cantante ha parlato di sè e della sua vita privata, affermando che il brano presentato al Festival è dedicato alla moglie, con la quale a volte in passato ha peccato di sincerità e di fedeltà. Nek si è così lasciato andare a confidenze intime: con l’arrivo dei figli la vita di coppia si era assopita tanto che era stato quasi impossibile tenere vivo e passionale il matrimonio. Il cantante ha così parlato di come può essere facile tradire i propri valori nell’ambiente lavorativo in cui si ritrova:

“Faccio un mestiere che induce in tentazione. Una volta in Messico ero in hotel: sento bussare alla porta, pensavo fosse il servizio in camera, invece era una ragazza nuda. Mi si buttò addosso, piangendo, la coprii con un accappatoio, la invitai a entrare e sedersi, offrendole da bere”.

In quell’occasione il cantante ha, però, ammesso di non aver ceduto accompagnando la ragazza fuori dalla stanza. Ma non è andata sempre così. Tanti i messaggi e e le foto esplicite inviate dalle fan, ed è capitato anche a lui di “prendere il gioco sottogamba…sono state le volte che mi sono fatto più male”. Nek ha ammesso, quindi, di aver tradito varie volte, imbastendo grosse bugie alla moglie:

“Non importa che fosse “Sono da un amico” o “Sono a casa tranquillo”. Conta che stavi facendo altro, hai cambiato il senso delle cose, distorto la realtà, non sei stato trasparente”.

Ora però la moglie ha perdonato tutto e il cantante, forte delle esperienze passate, ha imparato ad evitare qualsiasi tipo di tentazione pur di tenere intatto il suo matrimonio, in nome dell’amore e della sincerità:

“Siamo fatti l’uno per l’altra, condivido tutto, non tengo più l’altro all’oscuro”.