Il cinema nei giorni delle festività natalizie è una delle tradizioni di ultima generazione. Santo Stefano, in particolare, è sempre la data più accreditata e preferita, dopo la tre-giorni di abbuffate. Un modo per accontentare i bambini e provare a stare lontani dalle tentazioni della tavola.

Un modo anche per trascorrere una serata diversa, provando a pescare dal grande ventaglio di possibilità offerto dalle case cinematografiche. Per agevolarvi nella scelta, di seguito l’elenco delle ultime uscite con trame e possibilità di approfondimento cliccando sui link a margine.

VITA DI PI: Basato sul romanzo Vita di Pi, la storia è incentrata su un ragazzo di 16 anni che attraversa l’Oceano Pacifico sognando una nuova vita americana. Ma quando la nave su cui si trova fa naufragio, viene lasciato su una zattera con un orango, una iena e una tigre del Bengala. Per saperne di più clicca qui. 

LOVE IS ALL YOU NEED: Astrid e Patrick sono una giovane coppia che sta per sposarsi a Sorrento: l’arrivo delle loro famiglia porta con sé numerosi problemi. La madre di Astrid, Ida, è una parrucchiera col cancro che è stata appena lasciata dal marito Leif dopo 25 anni di matrimonio. Lo stesso Leif che si presenta con la sua nuova, bionda fidanzata e con Kenneth, l’irascibile fratello di Astrid. Il padre di Patrick, Philip, si presenta ancora in lutto per la tragica morte della moglie. Per saperne di più clicca qui.

ERNEST & CÉLESTINE: Il film racconta la storia dell’amicizia tra Ernest, un orso che sogna di diventare musicista, e Celestine, una topolina che da grande non vuole fare la dentista.

LA REGOLA DEL SILENZIO: Jim Grant è un tranquillo avvocato e padre single che si trova costretto a fuggire quando un giovane e impetuoso reporter Ben Shepard, rivela la sua vera identità di ricercato: negli anni ’70 Grant era un pacifista radicale e sulla sua testa pende l’accusa di omicidio. In tutto il Paese si scatena una gigantesca caccia all’uomo, e Grant dovrà lottare duramente per dimostrare la propria innocenza. Per saperne di più clicca qui.

RALPH SPACCATUTTO: Il film racconta la storia di un celebre personaggio dei videogame del passato che si trova a dover affrontare i nuovi e supertecnologici videogiochi moderni. Ralph è stanco di essere messo in ombra da Fix-It Felix, il “bravo ragazzo” campione nel loro gioco dove ogni volta finisce per salvare la situazione. Ma dopo decenni trascorsi guardando Felix ricevere tutta la gloria, Ralph decide che è arrivato il momento di smettere di interpretare il ruolo del cattivo. Così, prende in mano la situazione e inizia un viaggio attraverso i giochi arcade, passando per ogni generazione di videogame per dimostrare di avere tutte le carte in regola per essere un eroe. Durante la sua ricerca, incontra il duro Sergente Calhoun, dallo sparatutto in prima persona Hero’s Duty. Ma è il mondo dell’esuberante Vanellope von Schweetz, dalla corsa di macchine caramellate Sugar Rush, che si troverà a essere in pericolo quando Ralph libererà accidentalmente un nemico mortale che minaccia l’intero arcade. Riuscirà Ralph a realizzare il suo sogno e a salvare la situazione prima che sia troppo tardi? Per saperne di più clicca qui.

I 2 SOLITI IDIOTI: In questo sequel, ritroviamo Ruggero e il figlio Gianluca in fuga dalla gang dei Russi. Ma in questo anno tante cose sono cambiate e la crisi si è abbattuta anche sull’impero del Wurstel. Per salvarlo, Ruggero è disposto a tutto, anche a ricorrere all’aiuto del padre di Fabiana, un uomo rigoroso e austero. Amnesie, imbrogli e sotterfugi saranno solo alcuni degli ingredienti di quella che si preannuncia come una rocambolesca epopea: riuscirà Ruggero a salvare il suo impero, scappare dai Russi e soprattutto salvarsi dalla temibile scure dell’erario? Accanto ai protagonisti principali della storia, appaiono una lunga serie di altri strani personaggi: i ragazzi coatti milanesi, Patrick e Alexio, già diventati il nuovo tormentone, i bambini di “Mamma esco”, Niccolo e Gigetto, i preti marketing e altri totalmente nuovi, creati appositamente per il film. Per saperne di più clicca qui.

photo credit: pierofix via photopin cc