Anche se l’elenco delle candidature ufficiali per la 66° edizione dei Nastri d’Argento non sono ancora state rese note, il SNGCI (Sindacato Nazionale dei Giornalisti Cinematografici Italiani) ha già annunciato chi sarà a ricevere il Nastro d’Argento per il Miglior film dell’anno.

Si tratta di “Cesare deve morire” il film dei fratelli Taviani che ha già ricevuto un Orso d’Oro all’ultimo Festival del Cinema di Berlino.

Un premio dedicato a due mostri sacri della cinematografia italiana, a cui farà seguito, come annunciato nel comunicato stampa, anche una targa speciale per l’intero cast del film. Il SNGCI ha meritato questo riconoscimento per essere

Un’opera preziosa per la sua originalità […] un’autentica lezione di civiltà, di speranza, di coraggio per un cinema che in Italia raramente ormai riesce a osare anche sperimentando nuovi percorsi.

Lunedì 4 giugno saranno annunciate le cinquine dei finalisti che concorreranno all’assegnazione dei nastri d’Argento per ogni categoria, evento che, come al solito, si terrà nella sede dell’Accademia Francia di Villa Medici a Roma.

La premiazione è prevista per sabato 30 giugno al Teatro Antico di Taormina.

I nastri d’Argento sono uno dei premi più importanti del cinema e della cinematografia italiana che si ripete con lo stesso successo dal 1946.