In una sobria cerimonia il 4 giugno sono state annunciate le cinquine dei candidati che concorreranno ai Nastri d’Argento, il premio che ogni anno viene assegnato dal SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani).

Una cerimonia contenuta e senza red carpert in quanto gli organizzatori hanno aderito al lutto per le vittime del terremoto in Emilia Romagna.

Regista del miglior film dell’anno

Ferzan Ozpetek per Magnifica presenza

Marco Tullio Giordana per Romanzo di una strage

Daniele Vicari per Diaz

Paolo Sorrentino per This must be the place

Emanuele Crialese per Terraferma

Miglior attrice protagonista: Carolina Crescentini, Donatella Finocchiaro, Claudia Gerini, Valeria Golino e Micaela Ramazzotti

Miglior attore protagonista: Fabrizio Bentivoglio, Pierfrancesco Favino, Elio Germano, Roberto Herlitzka e Vinicio Marchioni

Miglior attrice non protagonista: Barbara Bobulova, Michela Cescon, Alessandra Mastronardi, Paola Minaccioni ed Elisa Di Eusanio.

Miglior attore non protagonista: Giuseppe Fiorello, Marco Giallini, Fabrizio Gifuni, Michele Riondino e Riccardo Scamarcio.

Miglior produttore

Cattleya e Rai Cinema (Romanzo di una strage)

Fandango di Domenico Procacci (Diaz)

Nicola Giuliano e Francesca Cima (Indigo Film), Andrea Occhipinti (Lucky Red) e Medusa (This must be the place)

Eskimo Film, Figli del Bronx e Minerva Pictures (La-bàs Educazione criminale)

Elda Ferri – Milena Canonero (Un giorno questo dolore ti sarà utile)