Era solo questione di tempo, lo si sapeva: la città di Napoli dedicherà infatti una strada al grande cantautore Pino Daniele, scomparso il 4 gennaio scorso, a soli 59 anni, in seguito ad un arresto cardiaco a cui il suo cuore, già in condizioni precarie, non ha saputo reggere. A prendere la decisione è stata la Commissione Toponomastica del Comune di Napoli, che ha deliberato l’intitolazione della via.

La via del Comune partenopeo scelta per essere dedicata a Pino Daniele si trova nei pressi della sua abitazione (ubicata in via Donnalbina): la cerimonia di scoprimento della targa avverrà invece in un giorno del tutto particolare. Come ha annunciato infatti il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, la data scelta per l’evento sarà il prossimo 19 settembre: proprio in quel giorno del 1981, Pino Daniele teneva uno storico concerto in piazza del Plebiscito a Napoli.

Oltre alla via dedicata ad un grande simbolo di Napoli come Pino Daniele, la Commissione Toponomastica del Comune ha deciso di intitolare strade e istituti della città anche ad altri personaggi simbolo: è il caso di Francesco De Martino – uno dei massimi esponenti del socialismo italiano – cui sarà dedicato uno slargo su via Aniello Falcone oppure di Attilio Romanò, giovane imprenditore vittima della criminalità organizzata, cui sarà invece intitolato l’Istituto professionale di industri e artigianato di Miano.