È da lungo tempo argomento di discussione in sede di Giunta nel Comune di Napoli e ora arriva finalmente l’ufficialità: due aree cittadine saranno dedicate rispettivamente a Pino Daniele e Massimo Troisi, due grandi anime imperiture della napoletanità e dell’arte in generale, due artisti che hanno contribuito a rendere enormi il cinema e la musica italiani nel mondo.

La Giunta comunale, infatti, su proposta del sindaco Luigi De Magistris, ha adottato due deliberazioni per la toponomastica cittadina. Al “Lazzaro felice” sarà intitolato l’attuale vicoletto Donnalbina, proprio a pochi passi dalla sua casa d’infanzia, nel quartiere San Giuseppe dove Pino Daniele ha mosso i primi passi nella musica animando dai primi anni della sua giovinezza la scena musicale partenopea.

Le scale tra via Crispi e piazza Roffredo Beneventano, come già proposto lo scorso ottobre dall’associazione “NapoliEvviva”, prenderanno invece il nome di Massimo Troisi. Si tratta della famosa scalinata immortalata da una delle scene più celebri del film Scusate il ritardo nella quale la mitica spalla dai tempi del trio “La smorfia” Lello Arena nei panni del personaggio Tonino gli racconta, inascoltato, le sue pene d’amore.

Come ha spiegato il sindaco De Magistris ”Napoli omaggia due artisti che hanno segnato la storia universale del cinema e della musica: ora saranno ricordati anche attraverso le targhe stradali, che saranno collocate subito dopo l’estate“. Una dedica sentita, dunque, nei confronti di un impareggiabile menestrello dei rioni napoletani e di uno dei massimi rappresentanti della geniale vis comica partenopea.