Ieri sera su Canale 5 è andato in onda il Festivalbar…mmm no scusate…il Music Summer Festival!

Stiamo parlando di un Festival che andrà in onda per 4 giovedì di luglio sia su Canale 5 che in contemporanea radiofonica su Rtl 102.5 e che propone al pubblico italiano i live di alcuni degli artisti nostrani più apprezzati.

Le puntate che verranno trasmesse sono state in realtà già registrate tra il 27 e il 30 giugno a Roma in Piazza del Popolo e hanno visto Alessia Marcuzzi e Simone Annicchiarico alla conduzione.

Il Music Summer Festival prevede una gara tra 9 giovani cantanti che vengono votati dai Big e, nella puntata finale, viene decretato il vincitore assoluto.

Tra i giovani in gara ci sono Bianca Atzei, Alessandro Casillo, Clementino, Coez, Greta, Antonio Maggio, Andrea Nardinocchi, Renzo Rubino e Paolo Simoni.

Il nome dl vincitore, ovviamente, è già conosciuto…si tratta di Clementino.

Quanto alla prima serata molte sono state le esibizioni.

Alex Britti, con ‘Baciami e portami a ballare’, Renzo Rubino con ‘Pop’, Coez con ‘Siamo morti insieme’, Gualazzi con ‘Don’t call my name’, Pino Daniele con ‘Non si torna indietro’, la sfida tra i dj Matrix e Paki (a mio parere si è trattato di un mix preregistrato), Alessandro Casillo con ‘Io scelgo te’, Gue Pequeno con ‘Bravo ragazzo’, Gabry Ponte con ‘Blue’ degli Eiffel 65, Max Pezzali con ‘L’universo tranne noi’, Ola con ‘I’m in Love‘, Emma Marrone con ‘Dimentico Tutto’, Clementino con ‘O Vient’, Zucchero con ‘Nene’, Antonio Maggio con ‘Anche il tempo può aspettare’, Fedez con ‘Alfonso Signorini (Eroe Nazionale)’, Eros Ramazzotti e Nicole Scherzinger con ‘Fino all’estasi’, Bianca Atzei con ‘La paura che ho di perderti’, Moreno con ‘Che Confusione’ e Gianna Nannini con ‘Indimenticabile’.

Guardiamoci insieme alcuni video.

Bianca Atzei con ‘La paura che ho di perderti’:

Antonio Maggio con ‘Anche il tempo può aspettare’:

Fedez con ‘Alfonso Signorini (Eroe Nazionale):

Moreno con ‘Che Confusione’:

Emma Marrone con ‘Dimentico Tutto’:

Eros Ramazzotti con Nicole Scherzinger con ‘Fino all’estasi’: