Antonella Clerici, che qualche settimana fa si era lamentata del comportamento della Rai durante un’intervista alla web tv di Simona Ventura, è stata sanzionata dall’azienda stessa con una multa di 35 mila euro. Quello della conduttrice in verità era stato solo uno sfogo a cuore aperto dopo una anno professionale abbastanza deludente, segnato dall’esperienza negativa con “Dolci dopo il Tiggì” e con “Senza Parole“, ma le critiche  non sono andate giù ai piani alti dell’azienda.

La Clerici aveva dichiarato la sua versione dei fatti in maniera molto schietta:

“Da professionista ho conosciuto senz’altro momenti migliori. E’ un periodo di crisi per la Rai: si è passati da troppo a troppo poco, da un lassismo totale a una burocrazia che ti ferma qualsiasi cosa. Ma, piano piano, troveremo un equilibrio [...] Fazio ospita Clooney, io Lando Fiorini”.

Critiche a parte, da parte sua la presentatrice appariva anche piena di speranza per un futuro sicuramente in miglioramento, ma la Rai non ha potuto ignorare un affronto così forte. Il servizio pubblico, avendo la possibilità di sanzionare i suoi dipendenti secondo regole ben precise, ha così punito la Clerici con una multa salata. La conduttrice, quindi, non solo è stata protagonista di una stagione televisiva deludente, ma, ironia della sorte, si ritrova anche a pagare per un servizio che non per cola sua ha fatto acqua da tutti i punti di vista.