Manca davvero poco agli MTV EMA 2014, la manifestazione musicale organizzata dall’emittente televisiva MTV Networks Europe, ma proprio ieri è arrivata una notizia sensazionale che riguarda la Global Icon dell’anno: a vincere il premio sarà la rockstar Ozzy Osbourne che ritirerà l’onorificenza il 9 novembre a Glasgow. Dopo le prime informazioni sulla conduzione dello show, quest’anno affidata a Nicky Minaj, e le nomination che hanno visto trionfare a gran voce Katy Perry, ecco arrivare anche un primo “spoiler” su uno dei più ambiti premi della kermesse musicale. E’ stato proprio lui, il leader dei Black Sabbath, a darne notizia su Facebook con questo messaggio:

Classe 1948, Osbourne ha raggiunto il successo non solo come voce del gruppo heavy metal dei Black Sabbath ma anche come solista. Nella sua carriera vanta numerosi dischi di platino, ha vinto tre Grammy e venduto oltre 120 milioni di album in tutto il mondo. Proprio negli scorsi giorni è anche stato pubblicato “Osbourne’s Memoirs of a Madman“, un album che include 17 dei suoi più grandi successi accompagnati da un dvd che racchiude i videoclip cult della sua storia musicale che l’hanno reso celebre e ancora oggi fanno parlare di lui, interviste esclusive e esibizioni inedite.

Star della musica ma anche della televisione, Osbourne è conosciuto davvero dal pubblico di ogni età. Per gli appassionati di musica Ozzy è ancora oggi riconosciuto da tanti come “il padrino dell’heavy metal”, l’uomo che secondo una leggenda metropolitana staccò con un morso la testa a un pipistrello lanciatogli durante un concerto a Des Moines pensando che si trattasse di un pupazzo di gomma. Per chi invece non si intende di musica metal, Osbourne è senz’altro ricordato il reality che ha visto protagonista lui e la sua famiglia tra il 2002 e il 2005, The Osbournes. Bruce Gillmer, Executive Vice President di Talent and Music Programming/Events di Viacom International Media Networks ha dichiarato che “l’impatto di Ozzy sulla musica e la cultura pop è stato straordinario. Per oltre quattro decenni ha fatto spettacolo, influenzato, ispirato e a volte scioccato i suoi irriducibili fan di tutto il mondo”.

photo credit: NRK P3 via photopin cc