Mr. Robot arriva finalmente in Italia: appuntamento dal 3 marzo su Premium Stories. Stiamo parlando, per chi ancora non lo sapesse, della serie tv rivelazione degli ultimi mesi: a dirlo non è solo l’audience fatta registrare da USA Network, il movimento che si è scatenato sui social e le recensioni positive, ma anche i premi vinti finora (tra cui due Golden Globe e tre Critics’ Choice Television Award).

Ideata da Sam Esmail, la serie tocca temi spinosi e di grande attualità, mettendo in campo degli ingredienti che insieme risultano vincenti. Noi abbiamo avuto la fortuna di vedere il pilot di Mr. Robot, quindi possiamo svelarvi quali sono i motivi per cui non dovreste assolutamente perderlo.

  1. È un attacco al sistema. “Our Democray has been Hacked” e “F*CK the System”: questi sono i claim con cui è stata lanciata la serie che, come potrete immaginare, parla di hacker e di attacchi al sistema per via informatica. Certo, non c’è da allarmarsi dato che si tratta di finzione, ma ci vuole poco per rendersi conto che i riferimenti al casi reali c’è: dal caso Snowden all’hackeraggio recente ai danni della Sony, fino al lavoro di gruppi come Anonymous e Occupy Wall Street.
  2. Il protagonista è un folle Robin Hood moderno. Mr. Robot ha per protagonista Elliot Alderson, genio informatico che di giorno lavora in una società che si occupa di sicurezza informatica e di notte fa l’hacker, attaccando personaggi discutibili per difendere i più deboli. Insomma, è una sorta di Robin Hood, che però ha qualche problemino: è infatti sociopatico e paranoico, tanto che non riesce a creare dei rapporti con gli altri esseri umani, fatta eccezione per l’amica d’infanzia Angela e Krista, la sua psicanalista.
  3. Il cast è eccezionale. Nei panni di Elliot troviamo Rami Malek, un volto già conosciuto dal pubblico (vanta infatti un discreto curriculum tra cinema e tv) ma che ora ha finalmente (e meritatamente) tutti i riflettori puntati su di lui. Al suo fianco un graditissimo ritorno, quello di Christian Slater nei panni di Mr. Robot, ovvero colui che vuole reclutare Elliot per un suo progetto più grande. Con loro, nel ruolo di Angela Moss (la migliore amica di Elliot) la brava Portia Doubleday (già vista in Her al cinema e nella serie Mr. Sunshine).
  4. I geek impazziranno. Inutile dire che, con tutti quei computer, formule e sistemi informatici in molti potrebbero avere paura di non capirci molto, ma basta applicarsi un po’ per trovarsi a proprio agio nel mood della serie. Una cosa è certa: i geek ci andranno a nozze.
  5. La colonna sonora è da urlo. Fantastica anche la colonna sonora di Mr. Robot, che tiene alla perfezione il ritmo dell’azione. Se siete curiosi, andate a cercarla in rete: potrete ascoltarla già in streaming.