Paura per Tommy Lee allo Staples Center di Los Angeles la notte di Capodanno. Il celebre batterista dei Mötley Crüe aveva in programma uno straordinario assolo di batteria, una performance che avrebbe lasciato a bocca aperta tutti i fan che, in delirio, stavano assistendo alla performance live della band americana, ma qualcosa è andato storto e mentre Tommy Lee si stava esibendo in una spettacolare rullata nell’ultimo assolo di batteria all’interno di un carrello di una montagna russa montata nel teatro qualche meccanismo si deve essere “inceppato”, lasciando il cofondatore dei Mötley Crüe agganciato a testa giù.

Proprio così, nell’impianto allestito per l’esibizione di fine anno era stata montata una enorme montagna russa con un carrello che avrebbe dovuto trasportare la batteria di Tommy Lee. Nonostante l’incidente di percorso il batterista non si è allarmato e, continuando la sua performance come se nulla fosse accaduto senza accennare nessun segno di paura o panico. “Sembra che le montagne russe siano rotte, fanculo” ha detto Tommy Lee a Rollingstones.it, “Forza, aiutatemi a scendere da qui. Non posso credere che stia succedendo nell’ultima sera. Sapevo che qualcosa non andava, me ne sono accorto nel momento in cui ho iniziato la salita”. Il concerto chiudeva il lungo tour durato più di due anni e 164 date.

Ecco un video dell’incidente sul palco.