Si aggiungono ben quattro nuovi titoli alla programmazione della Mostra del Cinema di Venezia:

Partiamo dal diciottesimo film in concorso che, come previsto dai rumours degli addetti che gravitano intorno alla celebre kermesse, sarà The Master. Diretto da Paul Thomas Anderson, The Master si ispira alla storia di Ron Hubbard (mai menzionato) e alla nascita di Scientology. La sessantanovesima edizione lo ha scelto come film sorpresa.

La proiezione del film diretto dal celebre regista statunitense e interpretato dagli attori Philip Seymour Hoffman, Joaquin Phoenix, Amy Adams, Jesse Plemons, David Warshofsky e Rami Malek, avrà luogo presso la Sala Grande al Palazzo del Cinema il 1° settembre alle ore 19.00. Circa due settimane dopo, la pellicola uscirà nei cinema americani. E c’è chi già azzarda una sua candidatura al Leone d’Oro e all’Oscar.

Gli altri tre film aggiunti al “menu” della rassegna sono “Convitto Falcone”, di Pasquale Scimeca (Evento speciale), “Come voglio che sia il mio futuro?” di Ermanno Olmi (fuori concorso tra le proiezioni speciali) e, sempre fuori concorso, “Du hast es versprochen (Forgotten)”, del regista Alex Schmidt. Quest’ultimo è un horror in piena regola, ambientato su un’isola popolata da… fantasmi.

La pellicola di Olmi è un collage di interviste realizzate in lungo e largo per la Penisola, riguardanti attese, delusioni, speranze e timori della gioventù italiana di oggi.

Convitto Falcone, del regista palermitano Pasquale Scimeca , è dedicato ai giudici Falcone e Borsellino, in occasione del ventennale della loro morte.

Infine, sempre Fuori Concorso, “Du hast es versprochen (Forgotten)” di Alex Schmidt, horror ambientato su un isola infestata dai fantasmi.