Fan in delirio per l’ex maghetto di Harry Potter, Daniel Radcliffe, alla mostra internazionale del cinema di Venezia,  protagonista di “Kill Your Darlings”-“Giovani Ribelli”, il film sulla Beat Generation di Burroghs, Ginsberg e Kerouac.

Radcliffe in conferenza stampa ha dichiarato: “Ci sono abituato – dice Radcliffe, accompagnato dai genitori – e anche lusingato. Questi fan me li porto dietro da anni, sono quelli che sono cresciuti con me nella saga di Harry Potter, ma che sono stati così interessati da seguirmi in teatro e spero ora anche in questa nuova avventura”.

Il film è un thriller basato sulla relazione tra Allen Ginsberg e i colleghi Jack Kerouac e William S. Burroughs. A farli incontrare uno studente della Columbia University implicato nell’omicidio di David Kammerer, trovato morto nell’Hudson River nel 1944.

“Giovani ribelli” sarà in sala dal 17/10, distribuito da Notorius in contemporanea con l’America, e oggi è sul red carpet del Lido veneziano per le Giornate degli Autori. Il regista è un esordiente, John Krokidas.

In “Giovani Ribelli” c’è anche una scena esplicita di sesso omosessuale recitata da Radcliffe che nella vita reale è impegnato in prima linea contro l’omofobia e in merito dichiara: “Non si fa ancora abbastanza, bisogna agire di più, parlarne nelle scuole, lottare contro bullismo e cyberbullismo. Quando sento di suicidi tra i giovani mi rattristo moltissimo”.

Ecco il trailer di “Giovani ribelli”:

photo credit: ElHormiguero via photopin cc