Dal 9 al 18 settembre a Milano prende il via la mostra del Cinema, che continua sulla scia di quella veneziana a tenere alto l’interesse del nostro paese nei confronti del cinema d’autore.

Il Concorso Lungometraggi, che presenta 15 opere – prime e seconde opere in anteprima italiana – provenienti da tutto il mondo, dalla Lituania alla Malesia passando per Spagna, Italia, Australia e Grecia e i cui registi saranno presenti al Festival.

Questa sarà la sezione che aprirà l’edizione 2011, con Here di Braden King, proiettato venerdì 9 settembre alle ore 21 presso il Teatro Strehler.

La seconda categoria internazionale è il Concorso Cortometraggi, con 55 opere prodotte da registi che non hanno superato i 40 anni di età.

Film provenienti da 20 paesi, rappresentativi di stili e generi differenti: dalla fiction ai film d’animazione, dai documentari, a video e mockumentary.

Ad occuparsi di giudicare i lavori saranno due équipe distinte: la giuria del Concorso Lungometraggi sarà composta da critici, registi ed esperti in produzione: Daniele Basilio, Barbara Sorrentini, Michal Kosakowski, Philippe Azoury, Mihai Chirilov. La sezione Cortometraggi verrà valutata da Sylvie Pras, Geraldine Gomez, Judith Revault D’Allonnes, tutti membri del Dipartimento Cinema del Centre Pompidou di Parigi.