Ci ha lasciati all’età di 91 anni Hal David. I motivi per ricordarlo sono molteplici. In America David ha segnato la storia della musica popolare. Perché? In primo luogo perché era il paroliere delle canzoni che hanno reso famoso un certo Burt Bacharach. In coppia Hal e Burt hanno sbancato e cambiato il corso degli eventi nello showbusiness di Manhattan.

Elenchiamo i loro grandi successi: il primo fu Magic Moments, interpretata da Perry Como. Milioni di copie vendute. Impossibile poi non menzionare Raindrops Keep Fallin’ On My Head, canzone che gode del testo di Hal David e che venne premiata con l’Oscar assieme a tutta la colonna sonora del film Butch Cassidy and the Sundance Kid, nel 1971.

Hal David era un maestro. Un Paroliere, con la p maiuscola. Lo confermano altri successi dell’epoca come Close to You e That’s What Friends Are For. Lo conferma il fatto che personaggi del calibro di Barbra Streisand, Frank Sinatra e Aretha Franklin si contendevano il repertorio della coppia Bacharach-David. Tre icone della musica americana. Tre pesi massimi dello spettacolo mondiale. Non certo i solti ad aver avuto il piacere di mettere la loro voce e il loro immenso talento a disposizione delle parole di Hal.

Il grande successo arriva quando Bacharach e David entrano a stretto contatto con Dionne Warwick, cantante afroamericana in grado di esaltare le qualità del duo. Era il 1962, anno in cui la coppia divenne un trio capace di sfornare nel tempo i seguenti successisuccessi: Don’t Make Me Over, Walk On By, I Say a Little Prayer, Do You Know the Way to San Jose, Always Something There to Remind Me.