Venerdì scorso, 14 luglio, la drammatica notizia del ritrovamento del cadavere di Sage Moonblood Stallone, primogenito dell’attore Sylvester Stallone, nel suo appartamento di Los Angeles.

L’autopsia fatta questa mattina ha rivelato che il ragazzo era già morto da qualche giorno.

Non si sa nulla, ancora, per quanto riguarda la causa della morte. Il responso delle analisi tossicologiche fatte sul cadavere si avranno solo fra un paio di mesi.

Sage Stallone aveva 36 anni ed era nato durante il matrimonio del padre con Sasha Czack, sua prima moglie. Anche lui aveva intrapreso la carriera cinematografica, iniziando a recitare al fianco del padre in “Rocky V”, pellicola del 1990.

Da lì, poi, la partecipazione in molte altre pellicole, sia nel ruolo di attore che in quello di regista e produttore. Una morte improvvisa che ha lasciato sconvolto il padre, attualmente impegnato nel tour promozionale del suo ultimo film “I mercenari 2 – The Expendables”.

E’ a pezzi. Sylvester Stallone è sconvolto e devastato dal dolore per l’improvvisa scomparsa del figlio Sage Stallone, che gli mancherà per sempre. La sua compassione e i suoi pensieri vanno ora alla madre di Sage, Sasha, la prima moglie della star di Rocky. Sage era un giovane uomo formidabile e pieno di talento.

Ha detto Michelle Bega, agente di Sylvester Stallone