Lutto nel mondo del cinema che vede la scomparsa all’età di 78 anni di Yvonne Craig, l’attrice statunitense conosciuta dal grande pubblico per aver interpretato il ruolo di Batgirl nella serie televisiva “Batman” degli anni 60. La notizia è stata diffusa dal sito ufficiale dell’attrice, deceduta lunedì 16 agosto a causa di un tumore al seno che poi, individuato intempestivamente, le si era diffuso al fegato.

Yvonne Craig aveva partecipato anche ad alcuni episodi di “Star Trek“, celeberrima serie fantascientifica nella quale aveva interpretato Marta, la verde schiava di Orione intenzionata ad uccidere il capitano Kirk - protagonista della saga – nella terza stagione. Il ruolo della sua vita però è stato indubbiamente quello di Batgirl nella serie di “Batman” accanto al protagonista Adam West (dalla quale fu tratto anche un film nel 1966), versione femminile del noto eroe creato dalla matita di Bob Kane, Barbara Gordon, figlia del commissario Gordon, che di notte veste i panni di una vigilante in calzamaglia.

Prodotto dal taglio estremamente fumettistico e colorato, la serie di “Batman” è diventata ben presto autentica serie di culto, rivalutata anche negli anni avvenire come esempio della cultura pop dei sixties avvalendosi di personaggi e attori diventati vere icone, da West stesso, che appare spesso nella serie animata “I Griffin” nella parte del sindaco, a Julie Newmar, Catwoman, che ha avuto addirittura un film dedicato a sé, “A Wang Foo, grazie di tutto. Julie Newmar” e che regalò una certa notorietà alla stessa Craig.

L’attrice si è spenta nella sua casa di Pacific Palisades, in California. I suoi esordi cinematografici risalgono agli anni ’50 grazie ad alcune pellicole piuttosto commerciali accanto a Bing Crosby ed Elvis Presley. Dopodiché la svolta televisiva che le ha consentito di interpretare diversi ruoli in alcune serie famose, oltre a quelle citate, come “Il tenente Kojak“, “La grande vallata“, “Fantasilandia“, “Starsky & Hutch” e “L’uomo da sei milioni di dollari“. Nei primi anni ‘ di nuovo una svolta quando la Craig decide di abbandonare la televisione per  dedicarsi alla produzione di spettacoli musicali prima e poi di chiudere con lo showbiz diventando immobiliarista.