Si è spenta all’età di 83 anni una delle attrici più amate della storia del cinema, Anita Ekberg. L’icona de “La dolce vita” è morta nella clinica San Raffaele di Rocca di Papa, nei Castelli Romani,  ricoverata da tempo. Svedese d’origine, la Ekberg viveva da oltre mezzo secolo a Genzano, in una villa in località Montegiove.

Classe 1931 Kerstin Anita Marianne Ekberg nacque a Malmö, in Svezia, e dopo aver vinto il titolo di Miss Svezia nel 1950 si trasferì negli Usa dove il produttore Howard Hughes la introdusse nel mondo del cinema facendole ottenere un ruolo minore in “Viaggio sul pianeta Venere” del 1953 con Gianni e Pinotto. Recitò accanto a divi del cinema come Jerry Lewis e Dean Martin in “Artisti e modelle” del 1955 e nell’anno successivo divenne protagonista dell’ultimo film della coppia Lewis-Martin, “Hollywood o morte!” di Frank Tashlin vincendo un Golden Globe come miglior attrice emergente.

Il vero successo arrivò nel 1960 quando Federico Fellini la scelse per interpretare il ruolo di Sylvia nel film che l’avrebbe resa un’icona indiscussa del cinema mondiale, “La dolce vita“. Intramontabile la scena del bagno nella Fontana di Trevi che la vede protagonista insieme a Marcello Mastroianni, diventata simbolo del cinema stesso.

Anita Ekberg si era sposata due volte. La prima nel 1956 con l’attore inglese Anthony Steel e la seconda nel 1963 con Rik Van Nutten. Nel corso della sua carriera di attrice non mancarono certo i numerosi flirt che le vennero attribuiti con Frank Sinatra, notizia confermata dalla stessa Ekberg durante la puntata del 5 novembre 2010 de “I migliori anni”, con Gianni Agnelli e con Dino Risi.

Foto: Retrogasm via photopin cc