Si è spenta sabato all’età di 47 anni Alexis Arquette, attrice e intrattenitrice transgender, sorella di David, Rosanna, Patricia e Richmond.

Circondata dai suoi cari in un ospedale di Los Angeles, la morte è avvenuta sulla note di Starman di David Bowie, come hanno confermato i parenti in un comunicato: “Alexis era un’artista brillante, una cantante, un’intrattenitrice e un’attrice. Abbiamo imparato cos’è il vero coraggio guardando percorrere il suo sentiero come donna trans. Abbiamo scoperto l’unica verità – che l’amore è tutto.”

La famiglia, che ha chiesto alla stampa rispetto per la morte della congiunta, non ha voluto rivelare la causa della morte.

Nata come Robert Arquette nel 1969, Alexis ha avviato la sua carriera sin da giovane, a 12 anni, apparendo in un video musicale. Nel 1989 il vero debutto con un film in cui interpretava una prostituta trans, insieme alla sorella Patricia, ingaggiata per un altro ruolo.

Tra gli altri suoi ruoli celebri si possono citare una partecina in Pulp Fiction, nell’horror La sposa di Chucky e come sosia di Boy George in due differenti commedie di Adam Sandler. Alexis era solita anche esibirsi in nightclub e cabaret, ma era apparsa anche nella serie reality The Surreal Life.

Il suo processo di transizione era stata documentata in un documentario del 2007 intitolato Alexis Arquette: She’s my Brother.