Anche Demi Moore si è presentata alla serata di beneficienza organizzata a Beverly Hills “Cinema for peace”, ma nonostante abbia tentato di mostrarsi al meglio, l’evidente magrezza della Moore ha destato particolare preoccupazione per il suo stato psicologico, molto probabilmente ancora turbato per la separazione dal giovane attore Ashton Kutcher.L’unione matrimoniale della Moore con Kutcher è durata sei anni ed è terminata a causa delle relazioni extraconiugali di Ashton.

E mentre lui è stato notato con le più belle e giovani attrici del momento, la Moore, in spettrale total black, è stata accompagnata dalla sua primogenita Rumer, la quale non si è mai allontanata dal suo fianco.

Le gambe dell’attrice, lasciate scoperte da un abito corto, più che una seducente silhouette, hanno evidenziato l’effetto che una profonda prostrazione d’animo può avere sul corpo.

L’amica e attrice Melanie Griffith, appena ha incontrato la protagonista dell’indimenticabile “Gost” l’ha affettuosamente stretta a sé cingendola con le braccia.

Ma nonostante l’affetto di amici e parenti e l’impegno profuso sul lavoro nel tentativo di superare l’umiliazione e la fine del suo matrimonio, le immagini scattate sul red carpet dell’Hotel Montage (luogo che ha ospitato la serata) parlano chiaro: per Demi Moore è ancora troppo presto per parlare di ripresa.