Manca pochissimo all’uscita di Money Monster – L’altra faccia del denaro, la nuova pellicola diretta da Jodie Foster, regista – attrice che dopo essersi defilata dal mondo della recitazione si è data al lavoro dietro la macchina da presa.

Il film che riunisce un trio di star quali George Clooney (che ha appena compiuto 55 anni), Julia Roberts (vista nel remake de Il segreto dei suoi occhi) e Jack O’Connell (giovane promessa apparso in Unbroken, Starred Up e ’71) debutta infatti nelle sale italiane il 12 maggio.

Money Monster si inserisce in un filone cinematografico da sempre molto prolifico, ma che ultimamente sembra aver assunto maggiore preminenza, anche per la sua crescente attinenza con questioni economiche sempre più pressanti: stiamo parlando di quei film che trattano del mondo della finanza a partire dai guai dei singoli individui, i quali reagiscono con azioni tanto violente quanto disperate.

È quanto fa in effetti il personaggio di O’Connell, un uomo che irrompe nello studio televisivo in cui si registra il programma di Lee Gates (Clooney) fingendosi un fattorino: Money Monster è infatti la trasmissione tv in cui l’imbonitore dalla parlantina sciolta offre consigli spicci su come effettuare investimenti e in generale come maneggiare i propri soldi.

Dietro le quinte c’è la sua producer a tenere le fila del discorso (la Roberts), l’unica in grado di prendere le decisioni giuste al momento giusto: è proprio lei al centro della clip intitolata “Riaccendi queste telecamere”, nella quale il rapitore fa la sua prima apparizione negli studi.

Il primo impulso della produttrice è quello di interrompere la messa in onda, ma il disperato sequestratore conosce bene ciò che succede in studio, perciò le intima di riprendere tutto ciò che succederà. L’uomo infatti è intenzionato a far saltare tutti in aria se qualcuno non lo aiuterà a uscire dal guaio finanziario in cui lo hanno sprofondato gli sballati consigli di Lee.