La neo Miss Italia 2015 Alice Sabatini è sempre più presa di mira sui social network. Adesso contro la 18enne se la prende anche Giulia Latorre, la figlia del marò Massimiliano Latorre parecchio popolare in rete che su Facebook vanta un seguito di oltre 16 mila follower.

Giulia Latorre in questi giorni preferisce pensare ad altro rispetto alle controversie internazionali che vedono coinvolto il padre Massimiliano Latorre, accusato insieme al collega marò Salvatore Girone di aver ucciso due pescatori indiani. Una questione che resta sempre complessa, ma che negli ultimi tempi ha fatto anche intravedere degli spiragli per una possibile risoluzione favorevole ai fucilieri italiani.

Giulia Latorre ha deciso invece di concentrare le sue attenzioni su Miss Italia, presa di mira pure da Striscia la notizia, come d’altra parte sta facendo in queste ore gran parte del popolo del web. La vincitrice Alice Sabatini è infatti finita al centro di un mare di critiche per via di una sua infelice dichiarazione sulla Seconda Guerra Mondiale.

Alla domanda di Claudio Amendola che le ha chiesto: “In quale epoca ti sarebbe piaciuto vivere e perché?”, Miss Italia 2015 Alice Sabatini ha risposto dichiarando: “Nel 1942, per vedere realmente la Seconda Guerra Mondiale”. Un’affermazione che ha subito scatenato un putiferio in rete.

Non sono però state queste parole a provocare l’ironia di Giulia Latorre. Sulla sua seguitissima pagina Facebook, che vanta oltre 16 mila fan, la ragazza ha postato una foto della neo Miss Italia immortalata in un momento della diretta televisiva, accompagnata dalla scritta: “Tutti a criticare Miss Italia per la frase sulla guerra… ma nessuno si è accorto che ha il pisello!”.

Nell’immagine pubblicata sul social network da Giulia Latorre, Alice Sabatini mostra in effetti un rigonfiamento nel costume che può risultare piuttosto sospetto. Un commento ironico che ha trovato l’approvazione da parte di alcuni dei suoi follower. Tra di loro c’è anche chi scrive: “Altroché Aurora Ramazzotti, a X Factor vogliamo Giulia Latorre!”.