Finalmente Miss Italia, perlomeno per quest’anno, ha finito i suoi preparativi e trova la sua sistemazione televisiva oltre che tre conduttori del tutto inaspettati: Massimo Ghini, Cesare Bocci e l’ex-Miss Francesca Chillemi.
Dopo 24 anni in Rai, la nota competizione tutta al femminile sbarca su La7 con tante novità e curiosità: in primis il battibecco tra Boldrini e Mirigliani sulla strumentalizzazione del corpo della donna che sembra non potere avere alcuna conclusione, Mentana che dice no al programma sul suo canale, quindi è costretto a ricredersi, e ora la polemica nascente su una delle finaliste: Stefania Vincenzi, sopravvissuta al naufragio della Costa Concordia e figlia di Maria Grazia Tricarichi, il cui corpo è stato ritrovato solo qualche giorno fa.
A cercare di sdrammatizzare ed a render più leggero il clima è l’attore-presentatore Massimo Ghini che afferma: “Io ho giocato nei trailer che abbiamo fatto insieme a segregare Miss Italia dietro una porta e a non volere la cartelletta in mano, un gioco molto semplice per far capire che tentiamo più di fare spettacolo più che leggere le regole, i numerio e quant’altro. Cose che faremo speriamo in modo più divertente ecco“.
Patrizia Mirigliani, invece, continua imperterrita a difendere il suo festival della bellezza dichiarando: “La bellezza diventa un valore negativo quando è associata al nulla. quando è associata al talento, all’intellegenza e alla personalità diventa un valore aggiunto e può diventare anche un punto di partenza“.