Probabilmente Milly Carlucci si scontrerà con Maria De Filippi, non in tv ma nelle aule dei tribunali, la guerra agli ascolti del sabato sera tra Ballando con le stelle e C’è posta per te si sposta dagli studi televisivi alle aule del Tribunale di Roma.

Maria De Filippi pare sia stata chiamata in Procura, come persona informata sui fatti,  per spiegare i suoi rapporti con il profilo twitter @defilippi_m riguardo la vicenda “trasmissione più amata dai social” del Premio Regia Televisiva 2015. Sembra che alla De Filippi sia stato chiesto anche di illustrare i suoi rapporti con i creatori della pagina “Trash Italiano” colpevoli di aver attaccato per lungo tempo Milly Carlucci.

L’inchiesta è partita dopo una querela per diffamazione da parte di Milly Carlucci verso ignoti per ribattere agli attacchi nei social alla bionda conduttrice di Rai Uno. Ricorderete che nell’ultima edizione del “Premio Regia Televisiva” era stato inserito una nuovo premio per la “trasmissione più amata dai social” e a contenderselo erano Ballando con le stelle e Amici di Maria De Filippi.

La mattina stessa prima della proclamazione il profilo tweet @defilippi_M aveva insinuato che la Carlucci avesse fatto dei brogli per ottenere il premio. Questi tweet erano stati rilanciati più volte dalla pagina Trash italiano che continuò l’ironia sulla conduttrice di Ballando con le stelle anche nelle settimane successive insinuando che avesse comprato tweet falsi per vincere: “Complimenti a @Ballando_Rai, che compra i tweet per vincere al Premio TV Social”.

Il premio, a poche ore dalla diretta televisiva, è stato declassato a semplice menzione perché la Rai non è stata in grado di determinare se ci fossero stati brogli nell’uso del voto tramite hashtag su Twitter.

Per salvaguardare l’immagine di Ballando con le stelle, che ne usciva distrutto, Milly Carlucci attraverso i suoi legali ha sporto querela verso ignoti per diffamazione. La querela ha proseguito il corso e la Procura ha deciso di avviare un indagine convocando la De Filippi per capire se fosse a conoscenza dell’offensiva social.

Maria De Filippi, in effetti, era la principale avversaria di Milly Carlucci e il pm Nadia Plastina vuole capire se fosse anche la regista occulta di questi attacchi sul web chiarendo la sua posizione verso le pagine social incriminate e se conoscesse gli amministratori di queste pagine.