Ha preso il via la nuova edizione del Festival del cinema “I mille occhi che si terrà al Teatro Miela di Trieste.

Il Festival internazionale del cinema e delle arti è giunto alla sua decima edizione e quest’anno è intitolato ”Vertigo” .

Il direttore artistico del festival è Sergio Grmek Germani mentre la realizzazione è affidata all’Associazione culturale  “Anno uno”, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune e della Provincia di Trieste.

Il Festival che si terrà fino al prossimo 24 settembre come da tradizione darà la priorità all’interazione tra cinema del passato e del presente,  proponendo opere di registi da ri-scoprire e opere di autori selezionati e sui quali si punta per il futuro del cinema d’autore.

La kermesse prende il via con ‘Triptih Agate Schwarzkobler’ (‘Trittico di Agata Schwarzkobler’), il capolavoro del maggior regista sloveno, Matjaz Klopcic, proiettato per la prima volta, in anteprima mondiale,  in 35mm.

Queste erano state le disposizioni che il regista avrebbe dato per vederlo ed oggi è possibile farlo grazie ad un intervento di  restauro del girato in 16mm.

Due omaggi molto speciali saranno dedicati al Premio Nobel Ivo Andric e a Vittorio Cottafavi.

Per quanto riguarda il primo protagonista della kermesse, verranno presentati a Trieste una serie di film ispirati alle opere dello scrittore-diplomatico balcanico, capaci di analizzare con lucidità le complesse situazioni geopolitiche dei Balcani.

In riferimento al cineasta italiano verranno invece presentati a Trieste quattro grandi film ispirati a Dumas padre e figlio, tra i quali Il boia di Lilla e Il cavaliere di Maison Rouge.