Miley Cyrus e Justin Timberlake potrebbero essere obbligati ad annullare le date del loro tour in Finlandia, rispettivamente programmate per il 12 maggio e l 1° giugno a Helsinki che sono senza neanche dirlo già sold out. 

Tutto questo per via degli scontri in atto tra USA e Russia, che hanno causato delle sanzioni applicate dagli Stati Uniti alla Russia in seguito all’annessione della Crimea (clicca qui per tutti i dettagli).

Cosa c’è di strano? La location nella quale dovrebbero esibirsi fa parte di una società denominata Arena Events OY, di proprietà per il 50% di Gennady Timchenko, uno degli uomini d’affari più ricchi di Russia, nonché co fondatore del trader del petrolio Gunvor e uno dei 27 uomini d’affari e funzionari russi più vicini al presidente russo Vladimir Putin. L’altro 50% invece è in mano ai due fratelli Arkady e Boris Rotenberg, amici di judo di Putin. Tutti e tre i magnati sono presenti sulla lista nera del governo americano dal momento dell’annessione della Crimea al territorio russo.

L’organizzazione e la vendita dei biglietti è stata affidata invece alla più grande società al mondo del settore, la Live Nation Entertainment e, come fanno sapere gli avvocati, potrebbe essergli impedito di completare le transazioni finanziarie con la location a meno che non venga emessa una sorta di dispensa speciale da parte del Tesoro degli Stati Uniti.

Come spiegato da Anthony Woolich, legale dello studio Holman Fenwick Willan, al Financial Times“probabilmente dipende dal fatto che non tutte le operazioni finanziarie della partnership hanno avuto luogo prima della pubblicazione della lista delle sanzioni. Se Live Nation deve ancora pagare per l’uso della sede degli spettacoli potrebbe esserci un problema”.

Per il momento i portavoce delle rispettive pop star non si sono ancora espresse in merito alla questione, ma sta di fatto che grazie a questi dissidi tra i due paesi alla fine a rimetterci saranno soprattutto i fan finlandesi, che in questo momento incrociano le dita perché non saltino le date.

(foto by InfoPhoto)