Per qualche giorno era circolata la voce che Miley Cyrus avrebbe partecipato al Festival del porno di New York. Una notizia che aveva già fatto scatenare le fantasie dei più ma che la cantante, attraverso il proprio ufficio stampa, si è vista costretta a dover smentire. A quanto pare l’equivoco sarebbe nato da un annuncio degli organizzatori del Festival, che avrebbero comunicato l’avvenuta iscrizione alla manifestazione del corto Tongue Tied, diretto dal regista Quentin Jones e con protagonista una Miley Cyrus in versione sadomaso.

La portavoce di Miley Cyrus, Kelly Bush, ha dunque fatto sapere che né la cantante né il regista del corto saranno presenti al Festival del porno. C’è da specificare, però, che l’organizzazione non aveva affatto annunciato la presenza dei due artisti ma si era limitata a comunicare che nel corso dell’evento sarebbe stato proiettato il corto.

Tongue Tied è un video di circa tre minuti, in cui Miley Cyrus si diverte a giocare con il sesso, soprattutto quello in versione sadomaso: il video non è però un inedito. Uscito infatti nel mese di maggio 2014, è stato proiettato nel corso delle tappe del Bangerz Tour dello scorso anno.

Ad ogni modo, dopo la smentita ufficiale della Cyrus, l’organizzazione del Festival del porno di New York ha cancellato completamente dalla programmazione dell’evento la proiezione del corto. E se Miley Cyrus non sarà presente, chi sceglierà di andare a visitare la manifestazione a partire dal prossimo 27 febbraio potrà contare, per contro, sulla presenza di celebrità del calibro di Tila Tequila.