Mila Kunis e Ashton Kutcher si sono sposati dopo una lunga frequentazione, il fidanzamento uffciale e la nascita della figlia Wyatt Isabelle lo scorso ottobre.

La coppia ha aspettato il 4 luglio, giorno della festa dell’indipendenza americana, e ha preferito una cerimonia privata rispetto allo sfarzo e allo sfoggio pubblico che caratterizza tante coppie di Hollywood.

Notizie di nozze segrete si sono susseguite per molti mesi, anche grazie alla complicità dei due che hanno sempre risposto in maniera molto sibillina a domande dirette sullo status della loro relazione. A dare invece ufficialità alla notizia è la rivista People, che ha parlato di ospiti molto selezionati, che sono stati informati solo un giorno prima dell’effettiva cerimonia segreta.

Probabilmente Mila Kunis e Ashton Kutcher non hanno venduto l’esclusiva del loro matrimonio, viste le imponente misure adottate per evitare la presenza di paparazzi e fan indiscreti.

Per l’attrice di origini ucraine di quasi 32 anni si è trattato del primo matrimonio, nonostante il rapporto con Macaulay Culkin durato ben 10 anni. Kutcher invece viene dal divorzio del 2011 con Demi Moore, celebrato nel 2005: un matrimonio che ai tempi aveva infuocato le pagine dei giornali scandalistici, i quali avevano sottolineato la notevole differenza d’età tra i due.

Mila Kunis e Ashton Kutcher si sono conosciuti sul set della sitcom That ’70s Show, iniziata ben 17 anni fa. L’attrice, che aveva dichiarato di aver dato il primo “vero bacio” proprio al marito, aveva sempre ribadito la propria contrarierà al matrimonio, poi evidentemente disattesa: “Non ho mai voluto sposarmi A 12 anni avevo detto ai miei genitori che non mi avrebbero mai vista da sposata. Poi tutto è cambiato quando ho trovato l’amore della mia vita.”

Abbiamo visto recentemente la Kunis nei panni della protagonista del fantascientifico Jupiter – Il destino del mondo, mentre tra gli ultimi film cui ha partecipato Kutcher c’è stato Jobs, il biopic dedicato al genio della Apple ora oggetto di una nuova produzione firmata da Danny Boyle.