La domanda sorge spontanea: “Si possono mettere insieme due generi così lontani come il Jazz e il pop?

La risposta è: “Sì, quando Mietta incontra Dado Moroni.

L’appuntamento è per il 26 maggio ore 21.00 al Blue Note di Milano 

Un esperimento tra il serio e il divertito,  prodotto da Francesco Venuto per Raiser, che ha convinto i due artisti a prendere parte a questo curioso live sotto il segno dell’improvvisazione musicale.

Incontro fortunato quello tra Dado Moroni pianista, compositore jazz di fama mondiale e Mietta una delle più belle voci italiane di sempre che, accompagnati da due straordinari musicisti quali Enzo Zirilli e Furio Di Castri, rivisitano in un set musicale inedito alcune perle della musica internazionale e nostrana. Il tutto sotto il divertente stimolo narrativo intessuto dall’attore Alessandro Bergallo che propizia l’incontro/scontro tra due generi così solo apparentemente lontani tra loro.

Spaziando da Ain’t no sunshine a Alfonsina y el mar, passando da Cry me a river e Sicily, senza dimenticare la canzone napoletana e la tradizione d’autore francese, i due artisti stupiranno il pubblico con una proposta musicale di alto prestigio in bilico tra pop colto, world music e jazz.

Mietta, al secolo Daniela Miglietta, ha inciso 11 album e venduto oltre due milioni di dischi. Ha partecipato a 8 edizioni del Festival di Sanremo e collezionato diversi premi, tra cui 17 dischi di platino, 4 dischi d’oro, 4 telegatti e 1 Premio della Critica Mia Martini. Versatile tanto da spaziare in più generi musicali, dal pop al jazz, dal soul al trip-hop. Per lei hanno scritto, tra gli altri, Amedeo Minghi, Mango, Riccardo Cocciante, Mariella Nava, Biagio Antonacci, Nek, Neffa, Simone Cristicchi, Mario Venuti, Alan Menken, Pasquale Panella, Maurizio Fabrizio, Claudio Mattone.