Mick Jagger avrebbe trovato conforto tra le braccia di una misteriosa donna dai capelli bruni.

La notizia non è ancora stata confermata – per ora si tratta solo di voci e di scatti fotografici catturati di nascosto- ma se fosse così si potrebbe arguire che il periodo di lutto del frontman dei Rolling Stones dopo la morte della compagna L’Wren Scott.

La celebre stilista e modella all’età di 49 anni è infatti stata trovata senza vita lo scorso 17 marzo nel suo appartamento di Manhattan: a quanto sembra si sarebbe trattato di un suicidio dovuto ai forti debiti contratti dalla sua azienda di moda.

Subito dopo la disgrazia il celebre gruppo decise di cancellare il tour australiano previsto, per riprendere l’attività dal vivo in tutto il mondo solo a maggio (il 22 saranno a Roma, unico appuntamento italiano). Jagger si era dichiarato sconvolto e devastato da un evento improvviso e del tutto inaspettato che aveva messo fine a un rapporto durato 13 anni.

Tuttavia, come accennato, il cantante sarebbe stato sorpreso a Zurigo in compagnia di una nuova donna: i due sono stati visti su un balcone di un hotel di lusso, in atteggiamenti inequivocabilmente intimi. Molte fonti vicine al cantante hanno ipotizzato che possa trattarsi del solito modo utilizzato da Jagger per affrontare il dolore: “Alcuni annegano i dispiaceri nell’alcol, lui fa lo stesso con le donne”.

Chi però non sembra voler accettare queste scuse è la sorella della ex fidanzata di Mick, Jan Shane, la quale ha espresso tutta la propria delusione per un comportamento reputato indecente: “Queste foto mi fanno chiedere cosa stia pensando e sentendo in questo momento. La figlia dice che ha il cuore ha pezzo per aver perso mia sorella. Quindi escono questi scatti: non cambierà mai. E poi la gente si chiede perché L’Wren era così depressa?