Il racconto vero e onesto di Michele Bravi ad ogni sua intervista o dichiarazione pubblica sconvolge: a Kudos rivela di aver inviato selfie compromettenti a persone che era meglio non li ricevessero. Michele Bravi ha la capacità di essere uno dei principali influencer del web e perciò di essere scaltro nei meccanismi della comunicazione e allo stesso tempo di cadere in alcune gaffe di ingenuità uniche. Ospite di Rai 4 nel programma Kudos – Tutto passa dal web confessa di aver condiviso selfie compromettenti, probabilmente hot, con persone poco fidate: “Le foto imbarazzanti le fanno tutti, capita che le mandi a gente a cui non devi mandarle. A quel punto… mi sono esiliato per un mese”.

Michele Bravi poi è passato a raccontare della sua carriera scolastica trascorsa da secchione con un divertente aneddoto sul suo esame di maturità: “Durante la scuola sfogavo la mia solitudine sopra i libri. Il mio esame orale di maturità è durato un’ora e mezza. Sono uscito con 100. Mi ero impegnato così tanto che non gli ho permesso di farmi solo due domande. Poracci. Ero in un classe molto piccola, eravamo 13-14 e c’era un bel gruppo di secchioni. Ce la battevamo sull’essere sfigati, oggi quando ci vediamo ce lo diciamo ancora. Uno dei più grossi rimpianti della mia vita è di non aver mai segato a scuola”.

Michele Bravi ha raccontato che, per lui, è stato più faticoso il web-reality Maria Express che Sanremo:”Di base il mio allenamento fisico va dal divano al frigorifero, quelle giornate sono state molto intense. E’ stata una delle esperienze più forti della mia vita, altro che Sanremo”.

Il diario degli errori di Michele Bravi forse si amplia con questa partecipazione al programma con Leonardo Decarli.