Sono passati 6 anni da quel lontano 25 giugno 2009, quando Michael Jackson veniva ritrovato senza vita nella sua casa di Los Angeles. Una morte improvvisa, ancora avvolta in un alone di mistero, che scosse il mondo come un fulmine a ciel sereno. Se ne andava così il Re del Pop, idolo indiscusso delle generazioni passate, presenti e future, l’artista di maggior successo di tutti tempi, che in quarant’anni di carriera ha venduto l’impressionante cifra di un miliardo di dischi. Ma anche se il Re non c’è più, la sua musica continua a vivere: ‘Thriller’ resta l’album più venduto nella storia della musica, con 115 milioni di copie all’attivo e 8 premi Grammy vinti, nel 2010 Michael Jackson diventa l’artista più scaricato di tutti i tempi e i dischi postumi (Michael nel 2010 ed Exscape nel 2014) scalano le vette delle hit parade di mezzo mondo.

Ancora oggi MJ continua ad essere fonte di ispirazione, per i suoi brani, in primis, da ‘Black or White’, ‘Man in the mirror’, ‘Thriller’, ‘Smooth criminal’ a ‘We are the world’ (di cui ricorre quest’anno il 30esimo anniversario), ma anche per il suo stile inconfondibile, i suoi acuti, il suo look, i suoi passi di danza, divenuti un marchio di fabbrica ed i più imitati di sempre.

Per domani, 25 giugno, come da sei anni a questa parte, si attende il pellegrinaggio di migliaia di fan, che con fiori, biglietti e preghiere omaggeranno quello che ormai è divenuto un mito della storia della musica e sempre domani, nel sesto anniversario della morte, la magia dei suoi spettacoli tornerà a vivere a Milano con Sergio Cortès. Nel capoluogo lombardo è infatti pronto ad esibirsi, per la prima volta in assoluto, il più famoso imitatore di Jackson, che gli dedicherà un intero spettacolo dal titolo “Michael Jackson Tribute Show” al teatro Linear4ciak. Uno show in cui saranno riproposti i più grandi successi dell’artista, da ‘Dangerous’ a ‘Billie Jean’, da ‘Thriller’ a ‘Smooth Criminal’, a ‘Heal the world’. Accompagnato da una band live e da un corpo di ballo composto da 8 elementi, Cortes riporterà così in scena, a Milano, l’immenso fascino dell’indiscusso Re del Pop.