Torna di nuovo la paura sulle condizioni fisiche dell’attore Michael Douglas, il quale sarebbe ancora una volta alle prese contro il cancro alla gola che aveva annunciato d’aver sconfitto nel 2011.

Per ora nessuna conferma, con la chiara e netta smentita da parte dell’entourage del 71enne attore americano; ma è chiaro che, se tutto fosse confermato, la situazione inizierebbe ad essere molto delicata per Douglas. Che sei anni fa aveva iniziato la sua personale lotta contro la malattia, risultando vincitore in un primo momento.

Per ora restano voci, indiscrezioni, rumors; ma è chiaro che un nuovo caso di tumore alla gola sarebbe difficile da affrontare per Michael Douglas, sia fisicamente ma soprattutto psicologicamente. L’attore statunitense, secondo quanto riferisce la rete, da qualche giorno si troverebbe alle Bermuda per apportare delle modifiche al proprio testamento. Le isole non sono una località a caso, in quanto è proprio lì che Michael Douglas vorrebbe venissero disperse le sue ceneri.

Rumours privi di fondamento, secondo quanto riferito dal portavoce dell’attore; il quale ha anche precisato che, ad oggi, non esiste nessun rischio di una nuova manifestazione della malattia. Nell’estate del 2010 Michael Douglas annunciò la malattia tramite una nota ufficiale e poi nel salotto del David Letterman Show, quando il suo “I have a cancer” ricordò molto il “I have a dream” di Martin Luther King.

Da lì partì la sua rincorsa alla malattia, sconfitta tramite una serie di sedute di chemio e radioterapia: “Il tumore è andato via – affermò a suo tempo Michael Douglas, che però poi subito aggiunse - ora devo sottopormi a controlli mensili. Suppongo che non sia il caso di cedere all’euforia, ci metterò probabilmente un paio di mesi a venirne fuori”.