Dire “I mercenari 2” vuol dire “sangue e azione”. Già, perché è il film d’azione per eccellenza. Il 17 agosto tornerà al cinema, per infiammare gli animi, con un cast di extra-lusso. Scopriamo allora i protagonisti della pellicola, partendo da un duro per antonomasia: Bruce Willis.

Potremmo dire, con una battuta, che Willis è nato in guerra. Viene al mondo, infatti, nel 1955 all’interno di una base militare tedesca della Germania Ovest. Sarà per questo che il cinema d’azione è il suo pane quotidiano? Certo è che negli ultimi venti anni ha partecipato a quasi tutti i film più importanti della storia del genere.

Diventa famoso a partire dalla quadrilogia di Die Hard (1988, 1990, 1995, 2007). Da lì in poi comincia a collezionare successi. È presente in Four rooms, Pulp Fiction, L’esercito delle dodici scimmie, Il quinto elemento, Armageddon, Il sesto senso, L’ultima alba, Grind House, Assassination of a High School President, Disastro a Hollywood (What Just Happened?), Il mondo dei replicanti (Surrogates), Poliziotti fuori – Due sbirri a piede libero (Cop Out), I mercenari – The Expendables (The Expendables), Inferno: The Making of ‘The Expendables’, Red, regia di Robert Schwentke, Joaquin Phoenix – Io sono qui! (I’m Still Here), The Black Mamba, Setup, Catch .44, La fredda luce del giorno (The Cold Light of Day), Moonrise Kingdom e Lay the Favorite.

La sua partecipazione ai mercenari 2? Voluta, cercata, nonostante non abbia alcun bisogno di (soldi o di) ulteriore popolarità. Willis è infatti probabilmente il più grande caratterista americano in attività nonché uno dei migliori attori in circolazione.