Melissa Satta non ha gradito l’insinuazione, fatta nei social, se avesse o meno gli slip durante la sua ultima partecipazione a Tiki Taka. Il video dove si vede Melissa Satta con minigonna e calze a rete seduta nel divano del programma calcistico di Italia Uno ha fatto impazzire il web, infatti alcuni hanno insinuato che la showgirl non avesse indossato la biancheria intima. Melissa Satta però ha deciso di placare subito la curiosità suscitata rispondendo a tutti attraverso i suoi profili social dove ha scritto: “Purtroppo in questi giorni è successa una cosa che mi ha colpito molto. Forse per la prima volte ho capito tante donne e ragazze che vengono colpite da bullismo mediatico e violate nella privacy. Prima di essere un personaggio pubblico sono una donna, moglie e mamma. Faccio un lavoro certamente non comune e magari non compreso da tutti, ma comunque rispettabile e serio”.

La moglie del calciatore Kevin Prince Boateng infatti non ha per niente gradito il chiacchiericcio inutile nei suoi confronti e ha predisposto, insieme ai suoi legali e ne ha postato la foto, un’azione contro tutti quei siti che hanno fatto il pieno di clic cavalcando una notizia inesistente. Melissa Satta si è detta amareggiata dalla situazione ma soprattuto ha voluto lanciare un monito per proteggere ragazze e bambine dalla violenza sulle donne che, spesso, nasce da episodi distorti come quello capitato a lei scrivendo: “Da 4 anni partecipo a una trasmissione di calcio che fa parte di una testata giornalistica, ma con taglio da talkshow per famiglie e per ragazzi di qualsiasi età… e solo perché ho indossato una gonna alcune menti evidentemente non sane hanno insinuato che fossi priva di biancheria intima e così la notizia su Internet è diventata sempre più virale con tutta la sua gravità. Cosa ancor più grave è che è stata ripresa da alcune sedicenti testate giornalistiche come se fosse vera. Ora capisco come si arriva a tragedie come la violenza sulle donne perché ormai tutto è permesso, tutto va bene… ma non dovrebbe essere così. Le donne, le ragazze, le bambine vanno protette da questo modo di pensare e soprattutto di esternare siffatti pensieri distorti, perché sta prendendo una piega pericolosa e sicuramente sbagliata”.

Melissa, anche in questa situazione, si è dimostrata una donna capace di porre l’accento su un tema difficile, e ancora sottovalutato, delle dicerie del web che poi possono sfociare in situazioni gravi come quella raccontata da Bebe Vio o gravissime come con Tiziana Cantone.