Donald e Melania Trump non si sono ancora insediati ufficialmente alla Casa Bianca ma hanno già fatto capire che saranno personaggi in grado di spaccare completamente l’opinione pubblica. Se da una parte c’è un elettorato che ha puntato sul magnate americano e l’ha fatto eleggere nuovo Presidente degli Stati Uniti, dall’altra parte c’è anche una foltissima schiera di contestatori che non perde occasione per mettere in cattiva luce Trump e sua moglie Melania.

A contribuire a tutto questo ci sono anche molti personaggi noti dello star system americano ed internazionale, che in campagna elettorale hanno appoggiato Hillary Clinton e hanno scatenato la propria visibilità e influenza (inutilmente a quanto pare) contro Trump. Il fatto che il magnate americano non sia amatissimo dallo star system del suo Paese lo si è notato anche quando è partita, con presunta difficoltà, la caccia agli artisti che avrebbero dovuto cantare il giorno in cui il nuovo Presidente si insedierà.

A dimostrare una volta di più che la vita di Melania Trump non sarà tanto facile una volta diventata First Lady a tutti gli effetti, c’è stato un curioso episodio avvenuto proprio negli ultimi giorni. Durante i festeggiamenti di Capodanno in Florida, Melania Trump ha scelto di indossare un abito degli stilisti italiani Dolce&Gabbana. La scelta non è passata inosservata agli stilisti stessi, tant’è che Stefano Gabbana, sul proprio profilo Instagram, ha postato una foto di Melania che indossava il loro abito.

Melania Trump #DGwoman ❤❤❤❤❤ thank you 🇺🇸 #madeinitaly🇮🇹

Una foto pubblicata da stefanogabbana (@stefanogabbana) in data:

La foto pubblicata dallo stilista, oltre a ricevere like e apprezzamenti, ha generato anche qualche polemica da parte di chi, evidentemente, non ha grandi simpatie per la nuova coppia presidenziale. Pare che la maggior parte delle critiche sia arrivata proprio da cittadini americani, anche se c’è da dire che Melania Trump avrebbe scelto l’abito di sua iniziativa e non sarebbe stata vestita dagli stilisti. Stefano Gabbana si sarebbe limitato a prendere atto della scelta, ringraziando la nuova First Lady per averla fatta.