Anche quest’anno il MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, che si svolgerà nella sua ventesima edizione il 26, 27 e 28 settembre Faenza, premierà le realtà della scena indipendente italiana che hanno avuto maggior successo nell’anno appena trascorso. Sarà proprio nella cittadine in provincia di Ravenna che verranno assegnati il Premio speciale PIMI 2014, dedicato al miglior progetto indie, il premio speciale PIVI 2014, dedicato al miglior videoclip indipendente italiano. Verrà inoltre premiato l’artista italiano più trasmesso nella Indie Music Like, che raccoglie le 250 radio locali e web radio del circuito MEI.

Il Premio speciale PIMI è stato assegnato quest’anno al cantautore Mannarino, l’artista che ha ottenuto un grande successo di pubblico e critica con l’ultimo disco “Al Monte” , mentre il Premio speciale PIVI è stato vinto dalla band salentina Sud Sound System (leggi qui la nostra intervista esclusiva al Boom Da Bash) grazie al successo del videoclip “Do Parole”, realizzato con la regia di Gabriele Surdo. L’artista italiano più trasmesso dal circuito Indie Music Like è invece quest’anno il rapper Emis Killa. Tra i giovani che invece si sono accaparrati i premi PIMI e PIVI ci sono Capibara, grazie al successo del suo disco d’esordio “Jordan”, e i romagnoli Gazebo Penguins per il videoclip di “Trasloco”, diretto da Mirco Marmiroli.

Mannarino, Sud Sound System, Capibara e Gazebo Penguins saranno presenti alla Notte Bianca del MEI, occasione in cui ritireranno il premio sabato 27 settembre a Faenza. Si tratta di un evento unico nel suo genere che trasformerà la cittadina romagnola in una vera e propria città della musica con concerti in oltre 30 spazi. All’interno della Notte Bianca si esibiranno anche altri artisti come i Tre Allegri Ragazzi Morti, eccezionalmente insieme ai venti elementi della Abbey Town Orchestra in“Quando eravamo swing”, Eugenio Finardi, Mario Venuti, Rezophonic, Zibba, Francesco Baccini, la cantautrice calabrese Ylenia Lucisano, che presenterà alcuni brani del suo disco d’esordio “Piccolo Universo”, e molti altri.