Mediaset ha deciso che dal 7 settembre le reti generaliste del gruppo non saranno più visibili dalla piattaforma satellitare di Sky, in buona sintesi non si riceverà più il segnale per Canale 5, Rete 4 e Italia 1. Tutti gli abbonati Sky, fino al 7 settembre, accedono ai programmi di Mediaset anche attraverso il decoder Sky ma la televisione satellitare non corrisponde economicamente al gruppo di Cologno Monzese i diritti di trasmissione dei programmi televisivi. Tra due settimane quindi i canali Mediaset non saranno più visibili via satellite, salvo accordi con Sky, come riporta la pubblicità in onda da qualche settimana che recita:

AVVISO IMPORTANTE DAL 7 SETTEMBRE I CANALI MEDIASET NON SARANNO PIU’ VISIBILI VIA SATELLITE SU SKY. 

In assenza di accordi con Sky per l’uso dei contenuti Mediaset, dal 7 settembre, Canale Cinque, Italia Uno e Rete Quattro saranno visibili solo sul digitale terrestre e sul satellite con TivùSat. Gratuitamente.

La decisione dell’oscuramento dei canali è nata dopo che l’AGCOM ha permesso alla Rai, in quanto servizio pubblico, di chiedere a Sky un risarcimento per i diritti di trasmissione e Mediaset ha cercato in questi mesi di ricevere un contributo da Sky per la fruizione dei canali ma la cosa non è avvenuta come spiega Mediaset: “Il segnale satellitare emesso da Mediaset è protetto dalle leggi sul diritto d’autore. Poiché Mediaset è un network commerciale e per le sue trasmissioni free affronta notevoli costi e investimenti senza chiedere nulla al pubblico dei telespettatori, non può consentire che altri operatori continuino a utilizzare tale segnale senza pagare nulla. Mediaset ha provato quindi a raggiungere accordi, ma questo non è stato possibile.”

Gina Neri, consigliere d’amministrazione Mediaset, lo scorso 28 luglio a margine di un convegno dichiarava: “Vogliamo che Sky, come tutti, paghi un diritto di ritrasmissione per far vedere i nostri canali sulla sua piattaforma. Sono più di dodici anni che combattiamo perchè non passi il principio che i contenuti possano essere trasmessi gratuitamente, altrimenti sparisce lo stesso modello di business audiovisivo basato sul valore del contenuto”. In effetti il gruppo in questi anni ha chiesto il risarcimento per la distribuzione dei suoi contenuti anche a Youtube, Facebook, Yahoo!, Vodafone e Telecom.

Il problema per gli abbonati Sky è presto arginato infatti basterà passare al digitale terrestre per veder i canali Mediaset oppure se in possesso di DigitalKey Sky andare oltre il canale 5000 dove ci sono tutti i canali satellitari della piattaforma TvSat che ospita anche il pacchetto Mediaset.

La guerra tra Sky e Mediaset non è ancora finita.