Dovremmo prendercela come al solito con le lentezze della distribuzione italiana, ma il caso di Maze Runner – Il labirinto esula da queste dinamiche.

Il film diretto dall’esordiente Wes Ball è infatti in uscito negli Stati Uniti lo scorso 19 settembre, mentre in Italia lo potremo vedere a partire dall’8 ottobre.

The Maze Runner e Il labirinto sono anche i titoli americani e italiani del primo capitolo della saga ideata dallo scrittore James Dashner formata da quattro romanzi: un elemento imprescindibile, quello della fonte letteraria, per ogni pellicola del filone Young Adult che si rispetti.

E in effetti i due protagonisti Dylan O’Brien e Kaya Scodelario sembrano aver riscosso il gradimento del pubblico, tanto da aver racimolato in pochissimi giorni 32 milioni di dollari (81 in tutto il mondo): un risultato non particolarmente eclatante in sé, ma molto soddisfacente considerando che il budget dichiarato per il film si aggira proprio intorno ai 34 milioni.

Al centro della storia, ambientata in un futuro distopico dai contorni misteriosi, c’è il giovane Thomas, che un giorno si sveglia attorniato da altri ragazzi che per anni hanno cercato di trovare la via d’uscita della Radura, l’enorme labirinto che li circonda.

Alla 20th Century Fox hanno colto la palla al balzo e proprio oggi è stato dichiarato che il nuovo capitolo del franchise, The Maze Runner: Scorch Trials (in italiano prima La via di fuga e poi solo La fuga) arriverà nelle sale a un anno esatto del primo, il 18 settembre 2015.

Foto: ufficio stampa