“Non mi sono spiegato: non mi ritiro dalle scene, non al momento almeno! Era un discorso più ampio sull’accanimento nel fare questo mestiere…”. Questo il tweet di Max Pezzali, evidentemente frainteso in un’intervista lasciata un paio di giorni fa su una testata online.

L’ex leader degli 883, infatti, sta presentando in questi giorni il suo ultimo disco, Max 20 (acquistabile proprio da oggi 4 giugno): una raccolta di 14 duetti speciali che ripercorrono i suoi vent’anni di carriera riproponendo i suoi maggiori successi. Proprio parlando dell’album il cantante avrebbe dichiarato: “E’ un modo per chiudere questa trilogia dedicata alla celebrazione, aggiungendo 5 inediti che contiene e che rappresentano bene il mio modo attuale di scrivere. E’ un modo per arrivare in maniera più tranquilla e serena al prossimo disco, che sarà l’ultimo del contratto con Warner. Sai, di questi tempi potrebbe, chi lo sa, essere l’ultimo in assoluto, mi piacerebbe ritirarmi da pugile imbattuto”.

L’ultima frase è stata erroneamente interpretata proprio come un annuncio di ritiro dalle scene musicali, circolando repentina tra i media e scatenando i fan preoccupati di dover dire addio al loro beniamino. In realtà, Pezzali si riferiva più che altro ad un ultimo disco con la Warner, casa discografica con la quale ha un contratto in scadenza che, con molte probabilità, non verrà rinnovato. Insomma, tanto rumore per nulla!