Max Cavallari, ospite dell’ultima puntata di “Domenica Live“, si è messo completamente a nudo nell’intervista con Barbara D’Urso parlando del momento difficile che sta attraversando, segnato non solo dall’assenza sul lavoro del suo fedelissimo collega Bruno Arena, ma anche da una complicata situazione familiare.

Dopo otto anni di amore con la sua compagna, dalla quale ha avuto anche due figli, Max quest’estate ha ricevuto all’improvviso una lettera di separazione che ha sconvolto la sua vita, così come racconta nel salotto domenicale di Canale 5:

Sapevo che c’era un po’ di crisi perché non c’ero con la testa per via di Bruno e del mio lavoro. Per carità, lei mi è stata vicina nel periodo di Bruno, ma io dopo ho dovuto ripensare la mia vita ed ero poco presente. [...] Pensavo fosse solo una fase. Mi è crollato il mondo addosso quando ho ricevuto quella lettera“.

Una doccia fredda, insomma, per Cavallari che non si aspettava una reazione del genere senza prima un confronto diretto con la moglie:

“Credevo che avremmo comunque potuto parlarne. La amavo poi ho perso la stima perché non si fa così, si deve parlare, affrontare i problemi e cercare di capire. Ci sono dei valori. Io riproverei. Lei lo sa”.

Nonostante le difficoltà il comico, però, non ha perso le speranze di ricostruire la sua famiglia tanto che ci sta provando in tutti i modi, anche se per adesso sembra non ci siano segnali di miglioramento:

“Ho provato a riconquistarla ma lei non ne vuole più sapere. Ho provato a cambiare, sono pronto a ricominciare. I bambini soffrono un pochino ma io riproverò ancora a riunire questa famiglia, comunque. Mi sono sposato tardi proprio perché volevo una famiglia”.

Famiglia a parte, Max non poteva non parlare del suo amatissimo collega, colpito da un aneurisma cerebrale tre anni fa. In presenza di Gianluca, figlio di Bruno Arena arrivato in studio a fare una sorpresa a Cavallari, il comico ha rassicurato tutti sulle condizioni di salute del suo più caro amico:

Tutti mi chiedono di Bruno, ogni volta. Io dico che sta bene e gli dedico una canzone. Anche se non parla e non può camminare comprende tutto ed è lucidissimo. E poi è di buonumore e questo è molto importante per non cadere in depressione viste le sue condizioni”.