L’Expo 2015 sta arrivando e anche MasterChef Italia 4 si prepara all’evento dell’anno con una puntata speciale che riguarda proprio i temi dell’esposizione universale di Milano. I cinque aspiranti chef rimasti in gara, una volta aperte le porte della cucina di MasterChef, si sono ritrovati davanti una mensa di dimensioni mondiali e hanno avuto la possibilità di fare la spesa e creare un piatto, ognuno attingendo da un continente diverso. Stefano e i suoi profumi dell’Asia hanno vinto su tutti gli altri, aggiudicandosi il vantaggio all’Invention Test: la scelta del pregiatissimo caviale di lumaca. Ma si sa, a MasterChef Italia nessuno è mai davvero in salvo e uno degli aspiranti, Arianna, chef è stato candidato al duello finale.

La seconda parte della puntata ha raccontato una prova in esterna. Solo quattro aspiranti chef hanno preso parte alla Prova in Esterna a Isola Bella. Per la prima volta in questa edizione i nostri aspiranti chef Amelia, Nicolò, Paolo e Stefano hanno dovuto affrontare la prova singolarmente e presentare un piatto al giudizio di tre ispettori Relais & Chateaux. Nicolò ha avuto la meglio ed è tornato in balconata senza passare dal Pressure Test. I giudici hanno decretato Paolo come peggiore della prova e la cosa l’ha mandato in Tilt. Sarà lui a giocarsi il posto nella cucina di MasterChef contro l’amica Arianna.

Nella sfida finale il cibo protagonista è la banana e Paolo riesce a convincere con Banane sulla zattera mentre il pudding di riso con banana e datteri non convince i giudici Cracco, Barbieri e Bastianich decretando leliminazione di Arianna.

Appuntamento a giovedì prossimo con le semifinali, il cerchio si stringe sempre di più.