Si chiama Simone, il vincitore della settima stagione di MasterChef Italia. Si tratta di uno studente marchigiano, di appena 20 anni, che in poco tempo è riuscito a conquistare i giudici Antonia Klugmann, Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo. Con lui sul podio Kateryna, la giovane 23enne di origine ucraine e Alberto, il 23enne di Tortona.

Simone, che è nato nel 1996 a Civitanova Marche, vive a Montecosaro, in provincia di Macerata e studia con profitto Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia. Il giovane marchigiano ha una grande passione per la cucina, un amore che nasce quando era piccolo: all’epoca, infatti, guardava la nonna tirare la pasta con il matterello. Nessuno, infatti, gli ha insegnato a cucinare, Simone è un autodidatta. E la sua arte ha sorpreso tutti. Non ha mai seguito alcun ricettario proprio perché ama sperimentare e inventare.

Definisce la sua cucina “casereccia e grezza”, da qui il desiderio di perfezionarla apprendendo tecniche e metodi professionali più moderni e innovativi. Il suo sogno? Senza dubbio quello di aprire un’attività tutta sua nel mondo della gastronomia o della ristorazione.

Ora ha a disposizione la bellezza di 100mila euro in gettoni d’oro oltre alla possibilità di pubblicare il suo primo libro di ricette, edito da Baldini&Castoldi.