Andrea Vianello, direttore di Rai 3, in un’intervista al Corriere della Sera ufficializza l’arrivo di Massimo Giannini come nuovo conduttore di Ballarò dopo che Giovanni Floris ha deciso di passare a La7 : 

“Sono contentissimo per questa scelta – dichiara Vianello – La Rai acquista una professionalità esterna di grande spessore e competenza. Un ottimo modo per affidare in mani sicure una trasmissione-marchio di Rai 3“.

Massimo Giannini fino ad oggi vice direttore di Repubblica sta già lavorando al programma da qualche settimana dal momento che la partenza del talk show politico leader di Rai 3 è prevista per il 13 settembre in scontro diretto con Giovanni Floris su La7 che quest’anno prevede un talk di approfondimento ogni sera.

Come cambierà Ballarò lo scopriremo ma sicuramente non potrà contare sulle copertine acchiappa pubblico di Maurizio Crozza che darà man forte al suo amico Floris nella nuova avventura su La7. 

Giannini lascerà Repubblica e anche se non ci è dato sapere le cifre del contratto su Libero si parla di 450 mila euro.

Sul web in molti si scagliano contro la scelta del direttore Vianello che non ha saputo valorizzare le professionalità interne Rai ma ha scelto un esterno:

Pronta arriva anche la risposta di Vianello che specifica: “Credo che il servizio pubblico debba sia mettere in luce le risorse aziendali che diventare il riferimento delle migliori potenzialità professionali esterne. E’ successo con Gad Lerner e Michele Santoro. Comunque tecnicamente va via un esterno Rai, Floris, e arriva un altro esterno.

Polemiche anche per la scelta di Giannini in quanto vicino ai democratici tanto che su twitter si propone un cambio al nome del programma :


Foto: Facebook Massimo Giannini