C’è una voce che gira in modo sempre più insistente tra gli anfratti del cinema italiana, inizialmente rubricata come una bufala improbabile, ma che di recente sembra aver acquisito maggiore credibilità, per quanto manchi una conferma ufficiale: Massimo Boldi potrebbe essere il protagonista del nuovo film di Paolo Sorrentino., che ha da poco completato il suo primo serial tv The Young Pope.

L’anticipazione di casting avrebbe dell’incredibile, sopratutto se si rammenta come Loro – questo il titolo della nuova pellicola del Premio Oscar – dovrebbe essere incentrato sulla figura di Silvio Berlusconi, per il quale il Cipollino nazionale ha lavorato per molti anni.

La notizia è stata rilanciata da vari portali e di recente anche MyMovies si è accodato alle indiscrezioni, rassicurando esplicitamente i propri lettori che chiedevano delucidazioni in merito a quello che avevano considerato uno scherzo.

Non sarebbe la prima attribuzione errata affibbiata a Massimo Boldi, visto che lui stesso su Facebook ha da poco negato una sua partecipazione al Grande Fratello Vip con un post molto candido e al contempo deciso: “Girano voci su una probabile partecipazione al GRANDE FRATELLO VIP. Io non ne so nulla. Così tanto per capire”.

I diretti interessati non hanno parlato dei loro progetti, e se per Sorrentino è quasi sicuro che le riprese di Loro inizieranno a partire dall’estate del 2017, per la produzione di Indigo Film ma non di Medusa, per quanto riguarda Boldi al momento si sa solo che è impegnato nelle riprese di Un Natale al Sud (nel quale debutterà come attrice Anna Tatangelo).

Vedremo dunque Boldi nei panni di Berlusconi? O sarà un altro ruolo assegnatogli dal regista de La grande bellezza? Giova ricordare che in passato Sorrentino si è già servito di attori comici italiani quali Carlo Buccirosso o Carlo Verdone, in parti tutt’altro che marginali. Che sia la volta buona per potere godere delle doti drammatiche dell’interprete di tanti cinepanettoni, invero già esplorato da Pupi Avati in Festival? Al momento tutto tace.