Dal documentario “ Supercalifragilisticexpialidocious: The Making of Mary Poppins” del 2004 sono emersi molti fatti a nessuno finora noti, eccone alcuni dei più curiosi:

  1. Walt Disney cercò di acquistare i diritti del libro “Mary Poppins” nel 1938, ma l’autrice Pamela L. Travers non accettò. Questo non lo fermò e continuò a fare offerte fino al 1959, anno in cui i due decisero di incontrarsi di persona a Londra e lei accettò di lasciargli i diritti;
  2. Gli autori delle canzoni Robert e Richard Sherman lavorarono per più di due anni sulla musica del film, non essendo al corrente che lo studio non avesse ancora tutti i diritti sul libro;
  3. Robert Sherman è stato il primo a considerare Julie Andrews per il ruolo da protagonista, dopo averla vista esibirsi nel musical Camelot all’Ed Sullivan Show, mentre Walt Disney stava considerando la futura signora in giallo Angela Lansbury;
  4. Julie Andrews ha accettato il ruolo dopo essere stata rifiutata per quello di Eliza Doolittle nella versione film di My Fair Lady, poiché reputata al tempo ancora troppo “sconosciuta” e dove decisero di prendere Audrey Hepburn;
  5. Per la durata del film la Andrews indossava una parrucca;
  6. Il ruolo di Mary Poppins marcò il debutto della protagonista sul grande schermo;
  7. La sequenza di ballo “Step in Time” doveva essere originariamente di 9 minuti ma, per paura che risultasse troppo noiosa, il direttore decise di accorciarla fino a due minuti. Quando Walt Disney lo scoprì decise, invece, di aggiungere più elementi alla scena, facendola diventare di 14 minuti;
  8. La parola “supercalifragilistichespiralidoso” venne inventata da Richard e Robert Sherman per un gioco di parole senza senso che facevano quando erano bambini;
  9. Al momento della première del film i rapporti tra Walt Disney e l’autrice del libro erano così freddi che quest’ultima non venne neanche invitata; dovette chiedere a Disney il permesso per parteciparvi. Il film non fu solamente campione d’incassi per la Walt Disney Studios’ nel 1964, ma di tutti i tempi. Dopo che il film ebbe il suo successo, Walt Disney voleva pianificare un sequel per il film, ma la Travers non accettò;
  10. Ai 22esimi Golden Globe Awards Julie Andrews venne nominata come “migliore attrice in un musical o commedia” e vinse scalzando la collega ed amica Audrey Hepburn, anche lei nominata ma per il film My Fair Lady. Nonostante fosse stata presa Audrey per il ruolo di quel film, tra le due non c’è mai stata rivalità anzi, rimasero amiche fino alla morte della Hepburn.

photo credit: GranniesKitchen via photopin cc

A cura di Jessica Rivadossi