Quando si parla di video musicali, i Maroon 5 cercano sempre di creare qualcosa che sia d’impatto, al costo di sembrare un po’ ripetitivi o anche un po’ esagerati.

Dopo la clip d’azione creata per “Maps” (qui il video ufficiale), la band americana capitanata da Adam Levine ha pubblicato il video per il secondo singolo estratto dal nuovo album “V“: “Animals”, girato dal regista Samuel Bayer (lo stesso che ha diretto anche video per artisti come Green Day, Nirvana, Marilyn Manson e David Bowie).

Nella clip, a quanto pare volutamente provocatoria, Adam interpreta un macellaio, stalker e psicopatico, che perseguita un’ignara biondina, interpretata dalla neomoglie Behati Prinsloo – uno degli angeli più sexy di Victoria’s Secret – collezionandone immagini e immaginandosi scene di passione con lei.

Qui, a parte i momenti in cui Adam appare senza maglietta e si appende nella sala da macello assieme agli altri manzi – che sono abbastanza piacevoli alla vista per il pubblico femminile – inizia a cospargersi di sangue, fino ad arrivare al momento in cui sia lui che la Prinsloo vengono letteralmente inondati da una pioggia sangue, scena che potrebbe non accontentare tutti i gusti.

Detto fatto: nelle ultime ore i fan – ma anche semplici utenti – si sono divisi sul web, alcuni definendo la clip troppo “splatter” mentre altri ne sono estasiati, considerando il video pura arte e decisamente azzeccato con l’incombenza di Halloween. Sta di fatto che in poche ore il video ha già superato il milione di visualizzazioni e sarebbe sulla buona strada per spodestare il record appena ottenuto da Nicki Minaj per il singolo “Anaconda“.