Mario Orfeo, giornalista e direttore del tg1, è stato nominato nuovo direttore generale della RAI dopo l’era di Antonio Campo Dall’Orto. Il consiglio di amministrazione della Rai ha nominato alla direzione generale della televisione pubblica Mario Orfeo dopo aver avuto l’intera degli azionisti. I voti a favore di Orfeo a nuovo direttore generale della Rai sono stati 7, compreso quello della presidente Monica Maggioni, mentre i contrari alla nomina sono stati i rappresentanti del Movimento 5 Stelle e Carlo Freccero.

La nomina ufficiale dovrà essere fatta dal Ministero dell’Economia e per questo Carlo Freccero, contrario a questa nomina, si è autocandidato come nuovo direttore generale. L’ex direttore di Canale 5 e Rai 2 ha chiesto una audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza chiedendo chi è più competente per questo incarico. Anche il Movimento 5 Stelle critica la scelta dicendo: “Il colpo di mano dei renziani che porta alla nomina di Mario Orfeo come direttore generale della Rai è preoccupante, si tratta di un vero e proprio golpe. Questi signori pensano che la Rai sia cosa propria, per questo promuovono un direttore parziale come Orfeo”.

Mario Orfeo dopo essere stato direttore del Messaggero e del Tg2 dal 2014 è direttore del telegiornale principe della Rai, il TG1, riuscendo nell’impresa di far crescere gli ascolti in un periodo dove tutti i telegiornali sono in regressione. La scelta è ricaduta su un volto interno alla Rai, un giornalista con una forte esperienza nella direzione di testate giornalistiche importanti ma meno esperto di produzioni televisive e media company rispetto al predecessore.