Non deve aver portato fortuna a Marilyn Manson aver fatto pace con Justin Bieber dopo la lite di qualche giorno fa: sabato sera il cantante è stato infatti vittima di un brutto incidente durante un concerto tenutosi a New York, al Manhattan Center Hammerstein Ballroom.

Durante la performance della celeberrima cover di Sweet Dreams (Are Made of These), originale degli Eurythmics, Manson è infatti inciampato, vedendosi cadere addosso una parte della scenografia.

A travolgere un grande impianto costruito a forma di due pistole giganti. Il cantante è stato subito soccorso dagli uomini dello staff, mentre la band continuava a suonare, forse ignara dell’accaduto.

Manson sarebbe rimasto a terra per alcuni minuti, prima di essere liberato, ed è stato poi portato via in barella e quindi trasportato in ospedale. Ovviamente il live è stato sospeso.

Il comunicato ufficiale dell’entourage di Marilyn Manson ha comunicato che questi sta ricevendo le dovute cure mediche, senza però specificare quanto siano gravi le ferite riportate.

Quello che è sicuro è che le 9 date che avrebbero dovuto seguire quella di New York sono state annullate: i concerti previsti nel periodo di tempo compreso tra il 2 e il 14 ottobre verranno riprogrammati, mentre Manson passerà la convalescenza nella sua abitazione a Los Angeles.

Nessun rischio per le tappe europee del tour: Manson sarà nel nostro Paese il 22 novembre, quando si esibirà al Pala Alpitour di Torino.

Il 48enne Brian Warner, vero nome di Marilyn Manson, solo venerdì era già stato protagonista di un’altra caduta verso la fine di un altro show, sempre parte del tour di promozione dell’album Heaven Upside Down.