Dopo gli scontri delle ultime settimane Marilyn Manson annuncia di aver fatto pace con Justin Bieber: dalla rissa nata per l’uso dell’immagine del Reverendo in una maglia del merchandising della popstar all’annuncio di una collaborazione artistica il passo è stato molto breve. Justin Bieber, in alcune date del suo “Purpose World Tour”, ha indossato una maglietta con il viso di Marilyn Manson, la cosa ha fatto infuriare il Reverendo. Qualche settimana fa, i due cantanti si sono scontrati verbalmente a Los Angeles ma ora la situazione sembra essersi rasserenata.

Manson in una recente intervista a Howard Stern, rivelando di aver ricevuto  un messaggio da Bieber, preoccupato dalle dichiarazioni rilasciate dal Reverendo: “Amico, sono Bieber. Perché quell’articoloPensavo che il nostro incontro fosse stato piacevole. Se però qualcosa non ti è andata giù per via della t-shirt mi spiace molto. Mi spiace se ti sono sembrato uno stronzo o se sono stato semplicemente uno stronzo. Se lo sono stato, ti assicuro che non era mia intenzione”. 

Dopo aver ricevuto quel messaggio, Manson si è reso conto di aver esagerato e ha chiuso la polemica, ha dichiarato: ”Adesso siamo a posto. La gente ha trasformato questa cosa della maglietta in un finto scontro. Ribaltiamo la situazione, fanculo la stampa: facciamo qualcosa insieme. Sarebbe la cosa migliore. E non scusarti, non sei stato uno stronzo”.

Mason e Bieber ora sono pronti a collaborare per un nuovo progetto musicale che unisce due mondi, e due pubblici, completamente differenti.